Con l’approvazione della legge di stabilità, la detrazione Irpef del 55% sulle ristrutturazioni volte alla riqualificazione energetica dell’edificio, è stata prorogata fino al 31 dicembre 2011. Questo significa che si potrà beneficiare di tale agevolazioni per tutti quei lavori effettuati entro tala data.

Insieme alla detrazione irpef del 36% quella del 55% copre tutti i possibili interventi che si possono effettuare sull’immobile in termini di ristrutturazione.

Ricordiamo che le due detrazioni non sono cumulabili e quindi bisognerà, in base ovviamente al tipo di intervento che si intende eseguire, scegliere una delle due.

Potranno fruire di tale aiuto tutte quelle persone fisiche che sono in possesso del bene, proprietari, usufruttuari e inquilini.

Le modalità con cui si potrà scalare il 55% della spesa sostenuta consistono nello scalare in dieci anni altrettante quote di pari importo dalla contribuzione Irpef.

Fondamentale per utilizzare tale aiuto, è il pagamento dei lavori eseguiti a mezzo bonifico bancario, aspetto che dovrebbe in teoria combattere l’evasione fiscale.

bilancia_300p250_MOL