Stando al ventinovesimo rapporto dell’Osservatorio sul credito al dettaglio di Assofin, Crif e Prometeia, nel corso dell’anno passato il mercato del credito alle famiglie, ed in particolare quello riguardante i mutui, ha fatto registrare segnali di ripresa, anche se minimi.

Il mattone sembra stia ritornando l’investimento preferito dagli italiani, e sicuramente migliore rispetto ad altri strumenti finanziari.

Ancora timidi i segnali di ripresa, aspetto questo evidentemente dovuto, alla ridotta capacità reddituale delle famiglie, e alla precarietà lavorativa che spesso diviene disoccupazione.

Un ‘altro aspetto che sicuramente incide negativamente su una ripresa più netta, è la severità con la quale negli ultimi tempi le banche hanno selezionato la loro clientela.

Resta però come dato in termini assoluti, positivo, la percentuale totale di indebitamento in funzione del reddito delle singole famiglie, che in Italia è tra le più basse d’Europa.

Speriamo che col nuovo anno la situazione migliori.

bilancia_300p250_MOL