Negli ultimi sei mesi dell’anno 2010, il mercato immobiliare catanese, secondo Nomisma, è stato sostanzialmente caratterizzato da una situazione di generale stabilità dei prezzi, a parte per quanto rigurda il settore dei capannoni industriali che ha fatto registrare un aumento medio della redditività da locazione.

Anche se la situazione è leggermente migliorata rispetto al primo semestre, la domanda è ancora piuttosto debole e questo incide sopratutto sui tempi necessari per la vendita che hanno subito ulteriori allungamenti.

Pertanto questo fenomeno ha portato ad un riaccostamento tra prezzi offerti dai potenziali acquirenti e richiesti dai venditori, che ha provocato una flessione delle quotazioni specialmente per ciò che concerne il mercato delle abitazioni, che invece sul versante delle locazioni ha fatto segnare una crescita anche se minima, con l’offerta in aumento e la domanda stabile.

Per l’anno 2011 si prevede una situazione di stabilità per tutti i settori tranne che per il residenziale che preannuncia un aumento sia delle compravendite che dei contratti di locazione che dovrebbero vedere anche un espansione dei canoni annui.

bilancia_300p250_MOL