I primi sei mesi del 2010, hanno visto le quotazioni del mercato immobiliare di Tortolì in rialzo di quasi nove punti percentuali.

Buona ripresa quindi dovuta per lo più agli investitori che sono tornati ad acquistare immobili in zona sia per affittarli stagionalmente che per locazioni di lunga durata.

La provenienza degli acquirenti va attribuita sia a città limitrofe alla zona e comunque in Sardegna, sia città come Roma, Milano e Torino.

Maggiormente apprezzate le zone vicine al mare per coloro che investono nelle affittanze estive con prezzi compresi tra i 1900/2200 euro al metro quadrato.

Riscuote un buon successo anche il centro storico della città gettonato dai residenti ma non manca anche l’indotto dal turismo, un’immobile in buono stato di conservazione si può compravendere con circa 2000 euro al metro quadrato.

Nuove costruzioni sia in villetta che in condominio si possono trovare nella periferia della città con prezzi da un minimo di 180 mila euro a salire.

Molto apprezzate anche le vicine Porto Frailis e Arbatax dove si possono trovare sul mercato immobili nuovi o usati dei primi anni sessanta con cifre che vanno dai 2000 ai 2400 euro al metro quadrato.

Anche il mercato degli affitti sembra essere in buona salute la domanda proviene quasi per la sua totalità da lavoratori impiegati nel polo commerciale situato tra Arbatax e Tortolì.

bilancia_300p250_MOL