Stando ai dati emessi dagli studi del gruppo tecnocasa, nei primi sei mesi dell’anno passato, la città di Imperia e relativa provincia ha vissuto un momento di mercato abbastanza vivace e dove si sono registrati movimenti delle quotazioni immobiliari.

La maggior parte delle compravendite sono state effettuate da famiglie in cerca di un’abitazione più grande, ma ci sono state in diverse zone anche acquisti uso investimento, ed acquisti di nuda proprietà, evidentemente effettuati da chi non dispone di grosse cifre e comunque non superiori ai 100 mila euro.

Per gli acquirenti che comprano la casa per viverci, la spesa media registrata è stata di circa 250 mila euro, mentre il ventaglio delle quotazioni di tutta la zona è piuttosto ampio e va dai 1800-2000 euro al metro quadrato, che si possono spendere nella zona di Castelvecchio e Borgo San Moro per un immobile in buono stato, fino agli 8000-9000 euro metro per acquistare un’alloggio nei pressi del nuovo porto d’Imperia, che ricordiamo avere circa 1300 posti barca.

Nello specifico possiamo notare che si è registrata una netta ripresa delle compravendite nelle zona di Porto Maurizio con operazioni sia di acquisto prima casa, che d’investimento.

Per quanto riguarda il mercato delle locazioni siamo in presenza di una domanda che in parte proviene dagli studenti universitari ed in parte da turisti per lo più piemontesi, per affittare un immobile si va dai 350 euro mese per un monolocale, fino ai 600 per un trilocale.

bilancia_300p250_MOL