Nei primi sei mesi del 2010 il mercato immobiliare della città di Lucca, stando ai dati degli uffici Tecnocasa, ha vissuto una situazione di sostanziale stabilità dei prezzi.

Le tipologie che hanno riscosso maggiore successo sono i tre locali meglio se con annesso terrazzo ed in buono stato di conservazione, mentre difficoltà si sono riscontrate per tutti quegli immobili da ristrutturare, che fino a qualche tempo fa venivano acquistati da persone e/o famiglie di immigrati.

Le operazioni nella zona di San Concordio, sono state caratterizzate in parte da acquisti di investitori che prediligono piccoli tagli dai 130 ai 180 mila euro, per poi concederli in locazione circa 600 euro mese, ed in parte da famiglie che per la maggior parte hanno acquistato tagli più grandi sia usati che nuovi a cifre che si attestano intorno ai 2400 2500 euro al metro quadrato.

Più basse le quotazioni nelle località (comprese tra Lucca e Pisa) di San Lorenzo a Vaccoli e Santa Maria del Giudice, dove le transazioni sono per la quasi totalità state effettuate da famiglie con medio basso reddito e con poca disponibilità in contanti. Gli acquisti sono stati prevalentemente orientati verso immobili da ristrutturare.

Ci sono anche situazioni di edilizia residenziale pubblica edificate in diritto di superficie nella zona di Pontetetto, dove ad acquistare sono sempre famiglie a madio basso reddito.

Buoni affari si possono fare a San Cassiano a Vico dove con una spesa media di circa 170 mila euro ci si può aggiudicare una casa con giardino su uno o più livelli di circa 130 metri quadrati, risalente al diciannovesimo secolo, ristrutturata nei primi anni settanta. Maggiormente richiesti nella zona i soggiorni e due camere di recente costruzione.

bilancia_300p250_MOL