Nel primo semestre del 2010, le quotazioni ed il mercato immobiliare turistico in generale nella zona di Madonna di Campiglio, sono rimaste stabili, ed anche il numero delle compravendite come seconda casa non sembra avere subito variazioni significative.

La maggior parte dei potenziali acquirenti provengono dalle regioni limitrofe e comunque dal nord Italia, mentre solo una piccola parte delle operazioni vengono effettuate da parte di acquirenti del centro della penisola.

Nello specifico le zone di Madonna che sono più richieste, ovviamente sono quelle più vicine agli impianti di risalita e le piste, con prezzi al metro quadrato che arrivano fino a 15 mila euro, quindi un mercato rivolto a chi intende acquistare immobili di prestigio, che stando ai dati emessi dagli studi Tecnocasa sono per la maggior parte tagli dai 90 ai 110 metri.

Basta allontanarsi un pochino dagli immobili a ridosso delle piste, ed i prezzi precipitano al ribasso ed anche la vivacità del mercato subisce rallentamenti.

Per quanto riguarda l’acquisto di nuove costruzioni, non essendoci ad oggi lotti di terreno edificabili, le uniche rare possibilità che si possono trovare sono quelle derivate dalla demolizione di edifici più vecchi e successiva ricostruzione.

Insomma il mercato ha ben tenuto in questa zona del Trentino, ed anzi a breve dovrebbe vedere anche un ulteriore rincaro, in quanto sta per essere terminata l’opera di collegamento delle piste tra con Pinzolo, per il quale è stato stabilito come termine lavori la fine del 2011, se non vi saranno ritardi.

bilancia_300p250_MOL