Il decreto sul federalismo fiscale, ancora non approvato, prevede anche un aumento delle sanzioni per chi non ha ancora dichiarato immobili non registrati al catasto, ed anche per chi non comunica variazioni di consistenza e cambi destinazione d’uso.

Le multe potrebbero per tanto essere quadruplicate se la bozza verrà approvata, ed inoltre un’altra novità sarà quella per la quale più della metà dei fondi derivati dalle sanzioni saranno destinati alle amministrazioni locali dei comuni, che verranno direttamente coivolte nello svolgimento degli accertamenti.

Ricordiamo che a oggi la scadenza per l’autodichiarazione all’Agenzia del Territorio è fissata al 31 marzo 2011, e quindi già dal primo aprile potrebbero essere applicate le nuove penali per chi non si fosse ancora regolarizzato.

L’approvazione definitiva del decreto dovrebbe arrivare nei primi giorni di febbraio.

bilancia_300p250_MOL