Il Sindacato Inquilini Casa e Territorio (Sicet) fa presente che nei giorni scorsi si è stipulato un accordo a Milano tra l’Aler (Azienda Lombardia Edilizia Residenziale) e Sindacati degli inquilini e assegnatari riguardante sia il fondo sociale delle case popolari, sia la determinazione dei canoni d’affitto degli alloggi.

Nell’ambito di questa situazione dal 2011 al 2013 più di 50 mila famiglie potranno fruire di uno sconto sul canone locativo derivato dall’abbattimento del valore dell’abitazione calcolato da Aler solo per quegli edifici non in buono stato.

La percentuale di riduzione sarà fissata in base allo stato manutentivo (stabilito in base a 5 livelli) dello stabile, mentre per quegli edifici considerato in buono stato non vi sarà alcuno sconto.

Inoltre sono stati confermati per quelle famiglie bisognose i contributi di 5,16 euro al metro quadrato annuo per le spese di riscaldamento ed il rifinanziamento del fondo di solidarietà istituito per qui soggetti che vivono situazioni di morosotà incolpevole derivata dal basso reddito.

L’Aler impiega ogni anno circa 10 milioni di euro per dare un concreto aiuto alle famiglie in difficoltà.

bilancia_300p250_MOL