Approvata la proroga di un anno per la legge regionale 24/2009 sul piano casa in Toscana, visto il ridotto numero di richieste presentate fino ad ora che non hanno di certo incrementato il comparto edilizio, da tempo in forte crisi.

L’unica modifica della legge è stata questa non sono stati apportati ulteriori cambiamenti ne ai limiti di ampliabilità ne ai tipi di interventi possibili.

Ricordiamo che tale legge permette ampliamenti del 20% fino ad un massimo di 70 metri quadrati, mentre se si tratta di demolizione e ricostruzione si può arrivare fino al 35%.

Non si potrà presentare domanda per effettuare interventi su immobili abusivi, che abbiano vincoli culturali e/o paesaggistici, o che siano situati in aree di inedificabilità totale o nei centri storici.

Per avviare la procedura di intervento sarà possibile utilizzare la Dia (Denuncia di inizio attività) e per chi richiede tali ampliamenti sulla prima casa vi sarà la possibilità di risparmiare fino al 60% sugli oneri concessori.

bilancia_300p250_MOL