Nella città di Torino la crisi del mercato immobiliare ha fatto registrare un netto calo delle transazioni per altro il maggiore di tutto il paese.

Diminuite le compravendite di quasi il 30%, ed anche i prezzi stanno seguendo lo stesso trend, anche se il ribasso che c’è stato (pari a quasi il 10%) è stato calcolato in funzione dei dati riferiti alle reali cifre delle compravendite e non a quelle richieste dai rispettivi proprietari, che in vece sono ancora piuttosto alti se si considerano quelli a cui poi effettivamente gli immobili vengono venduti.

Questo fa si che i tempi di vendita si allunghino, infatti i dati dell’osservatorio immobiliare torinese segnano un aumento del 30% anche per la durata delle operazioni.

Si nota invece che coloro i quali decidono di mettere in vendita la propria casa accostandosi ai prezzi più bassi registrati dall’analisi dei dati reali, impiegano meno tempo per concludere l’affare.

bilancia_300p250_MOL