Che la capitale sia una delle città più care del nostro paese, se non la più cara, è risaputo, ma forse non tutti conoscono nel dettaglio i prezzi degli immobili nel centro storico.

Secondo i dati emessi da Tecnocasa nel primo semestre del 2010 le quotazioni hanno subito ribassi in generale nell’ordine di circa il 2%.

Ma vediamo più da vicino quanto è necessario spendere per aggiudicarsi una casa nella città eterna.

Partendo dalle zona maggiormente conosciute, come via del Corso e Piazza del Popolo siamo già sui 9000 9500 euro al metro quadrato, mentre in alcune vie limitrofe a piazza di Spagna, o in via dei Coronari e Monserrato possono bastare anche 8000 euro al metro.

Le più care in assoluto sono via Condotti e via del Babuino dove le quotazioni vanno dagli 11 mila euro fino ai 20 mila euro al metro quadrato, mentre tra i 7 e 10 mila euro le zone del Pantheon e del ghetto ebraico.

Basta allontanarsi di poco dai quartieri su detti, per esempio a San Pietro, e i prezzi quasi si dimezzano, qui per acquistare sono sufficienti cifre tra i 4000 e i 6000 euro metro.

L’unica zona che ha fatto registrare rialzi è Trastevere, dove la spesa da sostenere oscilla tra i 7000 e i 9000 euro.

Direi che forse, visti i prezzi, c’è veramente la necessita di rivedere i valori catastali del centro di Roma.

bilancia_300p250_MOL