In un panorama italiano che vede sempre più l’edilizia direttamente correlata all’ecosotenibilità e al risparmio energetico, il giorno 13 dicembre corrente anno nella città di Firenze, sono state consegnate ai rispettivi inquilini le chiavi di 20 appartamenti edificati con criteri volti all’aumento del rendimento energetico certificati in classe A.

Questo traguardo è stato raggiunto nell’ambito di un progetto più ampio che vede la costruzione di un totale di 124 alloggi tutti certificati con la massima classe di efficienza energetica, realizzati in parte da Casa Spa ed in parte da Costruzioni Spagnoli.

Del totale delle unità abitative le 20 già destinate sono state costruite per l’edilizia sociale e locate ad un canone controllato che va da circa 400 euro fino a 540 secondo la tipologia, 60 saranno destinate al mercato residenziale pubblico e le restanti 24 a libero mercato.

L’intero edificio gode di elevate prestazioni energetiche che gli permettono di essere al di sotto dei parametri stabiliti nell’anno in corso per l’efficienza energetica delle costruzioni.

Dotato di pannelli fotovoltaici e termici per la produzione sia di acqua calda che di energia elettrica, pareti isolate termicamente con i migliori sistemi presenti sul mercato, sistema di riscaldamento con caldaia a condensazione (che ricicla il calore contenuto nel vapore dei fumi emessi) e sistema di raffrescamento realizzato con camini a ventilazione naturale.

Questi i primi edifici di classe A costrutiti in Italia dopo quelli di Bolzano, che vedono un connubio di basso impatto ambientale, risparmio del cittadino sulle bollette (pari alla quinta parte di quelle normali) e comfort abitativo che non guasta.

Insomma non sono le solite case popolari realizzate con criteri anche estetici piuttosto discutibili.