Nella città di Rieti (come in tante altre del nostro paese) le case dell’Ater non sono sufficienti al fabbisogno della cittadinanza, così il comune ha deciso di acquistare in proprio immobili da destinare al sociale residenziale pubblico.

Sono stati stanziati circa due milioni di euro per l’acquisto di queste unità, che verrà effettuato da parte del comune presso chiunque (privati, cooperative,imprese) volesse rispondere al bando pubblicato in merito all’iniziativa.

Le abitazioni di cui il comune intende entrare in possesso potranno essere di nuova costruzione o da ristrutturare (o comunque usate), singole unità o interi fabbricati.

Per chi fosse interessato, il termine ultimo per rispondere a tale bando è quello del 13 gennaio 2011, data entro la quale andrà presentata eventuale proposta di vendita.

L’avviso di tale iniziativa, è disponibile sul sito web del comune di Rieti all’indirizzo www.comune.rieti.it.

L’assessore alle politiche per la casa Vincenzo Rinaldi si dice entusiasta della campagna sociale, specialmente considerando un quadro generale del paese, dove a oggi non ci sono i presupposti per una crescita demografica derivante dalla creazione di nuove famiglie, e dove queste ultime vedono sempre meno sostegno da parte dello stato.

bilancia_300p250_MOL