Incontro il 4 novembre a Roma tra tutti gli ordini professionali, gli enti locali e la commissione urbanistica regionale per dare spazio al confronto tra chi è interessato alla legge sul piano casa considerata una leva per l’economia della regione Lazio.

L’obbiettivo principale è riqualificare tutto ciò che è gia esistente senza utilizzare nuovo suolo per altre costruzioni.

L’assessore all’urbanistica Luciano Ciocchetti dice, abbiamo dovuto rivedere una legge dimostratasi inapplicabile, vogliamo sostenere il recupero e la riqualificazione, incentivare l’autocostruzione, introdurre edilizia e mutui sociali.

In disaccordo l’opposizione che dice no alla possibilità di ampliare edifici, anche con una cubatura superiore ai 1000 metri cubi, attraverso la sopraelevazione (questa un’altra delle novità introdotte) che mette in condizioni chi per esempio già possiede un attico di realizzare il super attico.

Certo che considerati i prezzi degli immobili in una città come Roma, non so quanto la possibilità di sopraelevare possa effettivamante aiutare chi veramente ha bisogno di essere aiutato, a buon intenditor poche parole, speriamo puntino di più sulle case popolari.

bilancia_300p250_MOL