Negli ultimi mesi dozzine di persone nella provincia di Lecce hanno ricevuto da parte dell’Agenzia delle entrate del loco avvisi di pagamento per le imposte di registro non pagate a fronte di diversi atti di compravendita stipulati.

I contribuenti allibiti per l’accaduto avviata una prima verifica preliminare dei fatti si sono resi conto di evere tutti un aspetto della vicenda in comune, avevano rogitato con lo stesso notaio, e nello specifico Vincenzo Miglietta notaio in Lecce.

Il problema più grande non è tanto l’avviso di pagamento in se stesso, in quanto queste persone sembrano essere tutte in buona fede, ma l’impossibilità di chiedere spiegazioni al professionista in questione, poichè nel frattempo e precisamente nel 2008, è deceduto.

Il fisco si ritiene comunque creditore delle relative somme non percepite per le imposte di registro, ipotecarie e catastali che i malcapitati cittadini si vedono costretti a corrispondere nuovamente.

Infatti la totalità dei ricorsi tributari presentati in merito alla vicenda sono stati respinti ed inoltre non ci saranno possibilità future di richiedere il risarcimento neppure ai parenti ancora in vita del notaio poichè hanno tutti rinunciato all’eredita del pubblico ufficiale.

Insomma oltre al danno anche la beffa, purtroppo la giustizia non è di questo mondo nel quale non ci si può fidare proprio di nessuno.

bilancia_300p250_MOL