Il 26 novembre scorso il Consiglio comunale di Pian di scò in Toscana modificando il regolamento edilizio ha introdotto gli standard di efficienza energetica CasaClima se pur in forma facoltativa.

Ma che cosa è CasaClima? Si tratta di una alternativa ma non sostitutiva (rispetto a quella istituita dallo stato) certificazione energetica degli edifici volta a portare l’isolamento termico dell’abitazione ai massimi livelli possibili, certificando ogni singolo passo per la costruzione dell’edificio a partire dalla sua forma geometrica fino ad arrivare alla certificazione anche fotografica atta a consentire a chiunque di verificare per esempio che i materiali effettivamente utilizzati siano gli stessi presenti nel progetto.

L’effettiva efficienza di questo rigoroso sistema è già stata provata in passato attraverso l’esecuzione di un test svoltosi con l’utilizzo di due blocchi di ghiaccio uno posizionato all’esterno della casa realizzata secondo tali criteri, e l’altro all’aria aperta ad una temperatura medeia di quasi 40 gradi centigradi.

Il risultato è stato che il blocco all’interno dell’abitazione si è sciolto solamente del 30% questo a dimostrazione della capacità che hanno le costruzioni realizzate secondo il suddetto metodo di non disperdere calore.

Ovviamente anche se in Toscana non è assolutamente obbligatorio avvalersi di tale criterio, va da sè l’enorme risparmio in termini di riscaldamento d’inverno e raffrascamento d’estate che si può ottenere.

Anche dal punto di vista ambientale riscaldare e raffrescare di meno vuole dire minor consumo di elettricità e quindi meno emissioni nocive nell’atmosfera.

Ricordiamo infine che aderire a questa iniziativa e anche conveniente poi chè comporta uno sconto sugli oneri di urbanizzazione.