Vista la crescente necessità di produrre materiali che non arrechino danni all’ambiente e all’uomo sviluppando sostanze nocive per esempio derivate dai solventi utilizzati per la verniciatura oppure essendo costituiti da risorse non riciclabili, la maggior parte delle grandi aziende italiane e non stanno investendo nello sviluppo di prodotti alternativi ecosostenibili e atosicci, come il Ceilume p40 plus.

Questo nuovo materiale viene prodotto attraverso il riciclo dele bottiglie in plastica associato all’utilizzo di altro riciclo con il quale vengono creati rivestimenti per pareti e soffitti, riciclabili a loro volta.

Dal design accattivante sono disponibili in diversi stili e colori, particolarmente indicati per ambienti umidi come bagni e seminterrati, oppure in cucina vista la loro capacità di non trattenere i cattivi odori; non emettono alcuna esalazione nociva ed hanno un ottima capacità riflettente così da permettere di sfruttare al meglio la luce naturale limitando il consumo di energia elettrica e di conseguenza la spesa in bolletta e l’emissione di anidride carbonica.

Questo innovativo prodotto è stato brevettato dalla società americana Ceilume ed ha già riscontrato il consenso di diversi organi del settore tra i quali l’American Society of Interior Design, maggiori informazioni su www.ceilume.com