Per chi risiede nella provincia di Udine c’è ancora tempo fino al 30 novembre prossimo per presentare domanda di accesso ad un fondo per effettuare interventi volti al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio e nello specifico a l’installazione di un impianto a pannelli solari termici per la produzione di acqua calda.

Potranno presentare tale richiesta tutte le persone proprietarie di una prima casa nella suddetta provincia ed usufruire dell’incentivo, concesso in conto capitale, fino ad un massimo di 6000 euro per impianti a circolazione naturale (cioè senza l’ausilio di pompe elettriche), e di 8000 euro per quelli a circolazione forzata.

Le richieste verranno messe in graduatoria in base all’ammontare di energia risparmiata ogni anno, e bisognerà inoltre installare determinati componenti per rientrare nei requisiti richiesti, tra cui: pannelli certificati a norma UNI 12976 o 12975, e aventi superficie lorda di 4 metri quadrati (se a collettori piani) e 3 metri quadrati (se a collettori sottovuoto) che dovranno necessariamente essere montati una casa che non sia abusiva o comunque non in regola per quanto riguarda tutti gli aspetti urbanistici e catastali.

A pena della perdita dell’incentivo utilizzato, non si potrà per almeno 5 anni eliminare l’impianto o modificarlo tranne in casi specificatamente giustificati.
Ricordiamo inoltre che, questa iniziativa della provincia non è cumulabile con la detrazione Irpef del 55% per la riqualificazione energetica, che recentemente è stata prorogata fino al 31 dicembre 2011.